2018 Settembre 8 Suggeritori fuori dal campo

2018 Settembre 8 Suggeritori fuori dal campo

Ieri, ho potuto osservare una ragazzetta di 13 anni giocare una partita al Master del Circuito degli Acquedotti.

La accompagnava la madre ed un signore che sembrava un parente. Inizia il match.

Primo cambio campo: il signore prende ed entra in campo a dare consigli all’atleta. Arriva il Giudice Arbitro cui viene segnalato il “coaching” (prassi per cui il giocatore in campo riceve consigli dall’esterno) e il Signore si allontana.

Altro cambio di campo: la mamma si avvicina per dare altri consigli.

La ragazzetta perde il primo set.

Poi, altro cambio di campo, e vedo un tipo, che sembra un Maestro, che le si avvicina e le dà altri consigli.

La ragazzina perde l’incontro.

Forse troppi consigli da troppe persone diverse?

Uscita dal campo, la ragazzina viene fermata dai suoi due maestri (anche loro lì, a vederla: una donna e l’uomo intervenuto poco prima) e, lì per lì, pretendevano anche di farle capire che giocare con la paura non la fa vincere.

E’ vero che l’analisi del match va fatta a mente/corpo ancora caldi… ma non così!

 

 

 

Vai alla barra degli strumenti