Piove a dirotto

Piove a dirotto

E non posso uscire, e non posso prendere la macchina, e non posso andare da vertecchi, e non posso andare a fare la spesa, e non posso andare a giocare a tennis e è il mio giorno libero e non mi va di stare tutto il giorno a casa e non ho le scarpe giuste per uscire e mi bagnerei tutta e non si può fare sempre quello che vogliamo e mi tocca accettare che oggi va così e non mi va di stare a casa e … Mumble mumble mumble… 

La testa immersa in una nuvola
di pensieri grigi, smog!

Un conflitto interiore tra una parte di me che non vuole farsi fermare dai pensieri ed una parte che si arrende all’evidenza e cioè che piove e piove anche tanto e a volte non si può fare proprio niente. Punto.

E così, ad un certo punto, sentito il peso di questi pensieri nella testa, questo rimuginio senza via d’uscita, con l’ansia del “non faccio niente?”, me ne sono tornata a casa e mi sono messa a lavoro!

E, appena ho compreso in cosa ero caduta, mi sono rilassata e tranquillizzata. 😎

Tu come ne esci?

Ne esci?

Vai alla barra degli strumenti