Approccio teorico

L’approccio teorico che utilizzo è fondamentalmente integrato:

  • parto dalla filosofia di Aristotele e di Platone, intramontabili;
  • per arrivare alla teoria umanistica di Carl Rogers, per l’approccio al cliente;
  • uso la teoria cognitivo-comportamentale di Ellis e di Beck, fino ai seguaci moderni (da Clark a Wells a Schwatz) in tutti i casi di ansia, panico, ossessivi;
  • atterro alla versione light della Mindfulness di Jon Kabat-Zinn per lo sviluppo della consapevolezza
  • è da un po’ che studio Gendlin ed il Focusing, per sondare aree di sé sconosciute, tramite il corpo
  • prendendo spunto da Antonio Damasio per far comprendere l’importanza delle emozioni e del corpo
  • per arrivare alla Psicologia positiva di Mihály Csíkszentmihályi e di Martin Seligman, per pensare alla psicologia non come cura, ma come ponte verso il benessere e la salute…e lo sport!
  • Il 2020 sarà dedicato all’approfondimento della DBT, dell’ACT, dell’CFT e dell’EST… Cosa saranno queste sigle? 😻

L’importante è che io riesca a “settarmi” per rispondere al meglio alle tue “esigenze“!

Oppure può interessarti “l’approccio pratico” e cioè sapere che ho aderito ai
seguenti Protocolli d’intesa tra l’Ordine degli Psicologi e:
– l’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti (UICI)
– il Dipartimento Amm. Penitenziaria (DAP)
– l’Arma dei Carabinieri
– FISDE-ENEL
– l’Associazione L’altra metà della divisa – Rete supporto famiglie militari
– la AssoMedico
– l’Ordine dei Consulenti del Lavoro
– la Guardia di Finanza

Interessa?

Vai alla barra degli strumenti