2017 Novembre 20: Grigor Dimitrov e la sua emotività

2017 Novembre 20: Grigor Dimitrov e la sua emotività

Sono contenta per lui, per Grigor Dimitrov, e per la sua vittoria agli ATP Finals su David Goffin.
Sono contenta perchè è migliorato tantissimo, atleticamente e tecnicamente.
Diventa n. 3 del mondo, dietro a Nadal e Federer. A 26 anni.

Dal punto di vista psicologico, mai come in questi giorni, l’ho visto affrontare i suoi demoni ed uscirne vincente.
L’ho sentito e visto più volte incoraggiarsi con i suoi “Come on!!”, dispiacersi di errori e rimpianti, lottare per affermarsi.
A volte, sembrava sfinito da una lotta interna, un conflitto, che lo dilaniava a suon di pallate.

In un’intervista, menzionava il Dalai Lama, come se avesse finalmente scoperto che sul campo da tennis (e nella vita) è importante solo il momento attuale.
Che il passato è passato e che il futuro verrà. E se avvicinare il Dalai Lama è uno dei modi per entrare in contatto con se stessi…beh… allora ben venga…

Tutto serve per arrivare sulla via della consapevolezza!

Bravo Grigor! Tanto tanto impegno meritava un premio: 2.500.000$?

No… Un po’ di meritato benessere psicofisico!!!

Vai alla barra degli strumenti