Vaso rotto e riaggiustato

Vaso rotto e riaggiustato

Due visioni completamente diverse:

  • in occidente il vaso rotto è come la minestra riscaldata, una volta rotto il vaso non ha più valore e non lo riacquista, anzi!;
  • in oriente il vaso rotto è una nuova creatura, una cosa esistente che si impreziosisce dell’esperienza passata, come esperienza da cui apprendere. Ha persino un nome nuovo (kintsukuroi), come se non fosse neanche più un vado.

Questo è uno dei tanti modi di capire come tutto può essere interpretato in modo diverso e dipende da te come vuoi vedere le cose… e soprattutto cosa fare con le cose che ci accadono!

Ti faccio fare un piccolo esercizio: …pronto?

Rileggi la frase “In occidente il vaso rotto è come la minestra riscaldata, una volta rotto il vaso non ha più valore e non lo riacquista, anzi”.
Ti chiedo: “Che emozione stai provando in questo momento?” Sei felice? O ti senti triste o schifato o un po’ d’ansia … ?

Adesso rileggi la frase: “In oriente il vaso rotto è una nuova creatura, che si impreziosisce dell’esperienza passata, come esperienza da cui apprendere.”
Ti chiedo: “Che emozione stai provando in questo momento?” Sei felice? O sollevato? O Triste?

Sentita una differenza, anche senza sapere l’emozione? Me ne vuoi parlare?

Mi puoi scrivere oppure chiamare per un colloquio gratuito.

Decidi tu sei vuoi continuare a pensare nel primo modo
oppure
se vuoi fare qualcosa di diverso nella tua vita!
💫

Vai alla barra degli strumenti