Psicologia dello Sport

Psicologia dello Sport

Nello sport, la parte mentale è importante, tanto quanto il resto.
Se ci credi anche tu, allora possiamo lavorare insieme.

Premesso che nello sport:

  • la mente deve intromettersi il meno possibile
  • le emozioni servono ad indicarci la strada
  • il corpo risente di mente e corpo, ma è lui a stare in gara…

ho sviluppato un programma, chiamato: “Metodo Mindlessness”, diviso in tre parti.

Margherita ti sfida con la racchetta a duello!

Margherita Iannucci – Psicologa dello Sport: ti sfida!

Prima parte – Parto da una osservazione di te, in allenamento ed in gara. Poi, ne parliamo e stabiliamo insieme gli obiettivi del tuo lavoro (Goal setting).

Seconda parte – Svilupperemo:

  • la tua consapevolezza: di te, dei tuoi pensieri e delle tue emozioni;
  • la tua consapevolezza corporea, cioè imparare a sentire il corpo e come le sue variazioni di stato influenzino la prestazione.

Terza parte: vediamo se sarà il caso di stare insieme anche sul campo, perché parlare non vuol dire apprendere.

Saremo sempre coordinati con l’allenatore tecnico, il preparatore atletico ed il coach, ma sarà quello che farai da solo, però, ad  essere fondamentale.

Io lavoro sia negli sport di squadra, che negli sport individuali, ma anche come coach di squadra o personal trainer.

Posso:

  • venire presso la associazione sportiva per cui pratichi lo sport
  • riceverti a studio (Piazza Ragusa, 5, Roma, vicino alla metro A Re di Roma – Zona San Giovanni)
  • …ma una parte “sul campo” insieme la faremo lo stesso!

Nel 2018 sono diventata Preparatopre Mentale per il Tennis di 2° Grado e quindi ho una competenza specifica nel tennis, che pratico io stessa da molto tempo. Ad oggi (2020) sono terza categoria.

Vuoi iniziare con me questo viaggio?
Ti sfido!

Vai alla barra degli strumenti